Follow:
kids, SPONSORED POST

HANDMADE SU DAWANDA

Ormai siamo entrati nel periodo Natalizio e molti di noi staranno pensando ai regali da fare a grandi e piccini. Soprattutto per i regali dei bambini, siamo circondati e bombardati da pubblicità che tentano di venderci gli ultimi imperdibili giocattoli sul mercato. Più aumenta questo bombardamento, più cresce la mia voglia di promuovere quello che di meraviglioso si può scoprire in rete.
Oggi voglio soffermarmi sugli oggetti che maggiormente preferisco, quelli rigorosamente Handmade, originali e di alta qualità. Oltre a partecipare e comprare in alcuni bellissimi festival e mercatini, infatti, non riesco a stare lontana dalla rete.
Dawanda viene fondata nel 2006 in Germania ed il sito, attualmente, è disponibile in tedesco, inglese, francese, italiano, spagnolo, polacco ed olandese. DaWanda è un nome femminile africano che significa “l’unica”. Amanti di oggetti particolari trovano quasi 4 milioni di prodotti, alcuni dei quali possono essere personalizzati grazie al contatto diretto con i produttori. Credo che il successo dipenda dalla formula “social commerce” che permette agli  utenti di mettersi in contatto tra loro e con i produttori, di dare suggerimenti, commentare e segnalare i prodotti preferiti.
DaWanda offre molte categorie di vendita tra cui: abbigliamento, arte, casa, bambini, gioielli, vintage e molte altre ancora. Senza contare la vastissima categoria dei materiali, il regno di tutti i crafters.
Ed eccoci al dunque, cosa troviamo di interessante per i piccoli di casa. Vi lascio con i prodotti che mi hanno maggiormente colpito: abbigliamento, accessori, borse, giochi ed ilustrazioni.
Io compro la qualità, compro Handmade.

PER I BEBE’

 

 1  –  2   –  3  –  4

 

5  –  6  –  7  –  8
PER I BAMBINI
9  –  10  –  11  –  12
13  –  14  –  15
ILLUSTRAZIONI
16  –  17  –  18  –  19
[sponsored post]
Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

2 Comments

  • Reply serena (io imparo con la felicità)

    molte cose carine! grazie della condivisione

    7 dicembre 2013 at
    • Reply Simona

      Grazie a te per essere passata di qui!

      6 febbraio 2014 at

    Leave a Reply