Follow:
home tour, INTERIOR & HOME DECOR

MALIN WIKERBERG and her “Hemma”

Da un po’ di tempo avevo intenzione di mostrare altro oltre alle camerette e al design per bambini. Non ho intenzione di trasformare il blog ma, un po’ perché l’interior design è il mio lavoro, penso che quando ci sono figli, tutta la casa debba essere a misura di bambino. L’acquisto di alcune riviste svedesi e danesi mi hanno dato il giusto input per iniziare una nuova rubrica, con cadenza non definita, in cui mostrarvi case che sanno di famiglia. Adoro le immagini delle abitazioni in cui si sente forte la presenza dei bambini ed in cui l’arredo, la disposizione e lo stile rispecchiano il gusto e le esigenze dei grandi ma anche dei piccoli.
Iniziamo quindi con la bellissima casa di Malin Wikerberg scovata sull’ultimo numero di Family Living.

Malin è una donna in carriera, copywriter e direttore creativo dell’agenzia pubblicitaria Garbergs di Malmö e titolare del marchio di accessori e gioielli Lite Kakabalik oltre che mamma di quattro bellissimi bambini da uno a dieci anni. Insieme alla famiglia vive nel porto di Landsrona in una “hemma” tipica casa in mattoni risalente al 1800 e precedentemente abitata da famiglie di pescatori. La casa è di soli 120 mq che per una famiglia di sei persone non sono molti, ma Malin non ha mai pensato di spostarsi, nemmeno all’arrivo dei gemelli.

Ha deciso solo di apportare alcune modifiche per rendere gli ambienti più ariosi e luminosi, tra le quali la sostituzione di pavimenti della zona giorno. Con l’aiuto di un amico architetto, hanno ridisegnato la scala che collega i due piani della casa e hanno puntato sui contrasti del bianco e del nero che tornano in tutti gli ambienti. Nella casa di Malin hanno un posto di riguardo piante e fiori, hibiscus, ortensie e gerani sono i suoi preferiti insieme ai fiori recisi.

 

 

La casa rispecchia l’esigenza e l’amore della proprietaria per le linee pulite e l’ordine, ma mixati con tocchi vivaci di colore e quel po’ di sano disordine sempre presente nelle case in cui ci sono bambini. P.s. che ne dite di darmi una mano per trovare il nome alla nuova rubrica?

 

styling Johanna Bradford
foto Amelia Widell

———————————————–

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

8 Comments

  • Reply CappelloABombetta

    Bellissima famiglia e bellissima casa! Io direi di stare sul semplice… Family Homes… o Hearts Homes no?

    26 giugno 2014 at
    • Reply simona

      Forse family house potrebbe essere una buona opzione! grazie!!!

      26 giugno 2014 at
  • Reply Lallabel

    Credo proprio che non sia così facile bilanciare l'amore per l'interior design con le esigenze dei bambini ma qui ci sono riusciti alla perfezione.
    A me viene kid-friendly homes ma immagino sia troppo simile alla tua rubrica family friendly… 🙁

    26 giugno 2014 at
    • Reply simona

      In effetti volevo proprio che non si confondesse con la rubrica family friendly… family house o family home potrebbe essere una soluzione….

      26 giugno 2014 at
  • Reply Paola Tartaglino

    Ciao! Ti butto lì le prime idee:
    > Design runs in the family
    > Design is a family (love) affair
    > Familiar looking
    > Aria di famiglia
    🙂

    26 giugno 2014 at
    • Reply simona

      grazie Paola! idee originali ed interessanti!

      26 giugno 2014 at
  • Reply miss suisse

    family homes? Ma la domanda che mi son fatta in realtà è: 4 figli e un lavoro fichissimo, anzi due, ma pure superimpegnativo credo, no? ci trasferiamo tutte in svezia?!

    26 giugno 2014 at
    • Reply simona

      Il papà però si è preso l'aspettativa lunga al posto suo!!!! Si io vengo senza problemi!!!

      26 giugno 2014 at

    Leave a Reply