Follow:
KIDS, kids friendly

AARHUS CYMNASTICS AND MOTOR SKILL HALL

Giornata all’insegna della pioggia torrenziale, quindi mi butto su un post family friendly all’insegna dello sport e del movimento (magari ho un incentivo ad alzarmi dalla sedia, visto che il tempo non aiuta). Ecco a voi l’Aarhus Gymnastics and Motor Skills Hall a Aarhus in Danimarca.
AAMOFOT07_photo_Poul_Nyholm

 L’Aarhus Gymnastics and Motor Skills Hall è il regno dei bambini più scatenati. Progettato da CF Møller Architects, combina il meglio del palazzetto dello sport e del parco giochi. Unico nel suo genere in Danimarca, ma credo in tutto il mondo è il regno della ginnastica e dell’espressione motoria.
 AAMOFOT53_photo_Julian_Weyer-copy
AAMOFOT55_photo_Julian_Weyer
AAMOFOT52_photo_Julian_Weyer
Un edificio di circa 1200mq in cui i bambini si cimentano in varie attività che sviluppano le capacità motorie mentre ci si diverte e si gioca. Ovviamente, oltre che per le famiglie, è la sede ideale per utenti quali: associazioni sportive, scuole, centri giovanili, scuole materne.
La progettazione di un palazzetto dello sport tradizionale segue delle regole e un layout dettato da requisiti prestabiliti. Qui la  sfida è stata quella di ripensare creativamente il concetto di sport e gioco, creando qualcosa di assolutamente unico. Una cornice di arrampicata dalla forma scultorea, chiamato conchiglia, sorge al centro della sala. Con le sue numerose superfici inclinate, fori e corde appese è l’ideale per i ragazzi più temerari e curiosi. I più coraggiosi possono salire fino alla cima (tre piani in alto) per vedere la baia di Århus e le vicine colline Mols.
 AAMOFOT32_photo_Julian_Weyer
AAMOFOT61_photo_Julian_Weyer-copy
AAMOFO111_photo_Poul_Nyholm-copy
AAMOFOT65_photo_Julian_Weyer
AAMOFO128_photo_Poul_Nyholm
AAMOFO126_photo_Poul_Nyholm
AAMOFOT31_photo_Julian_Weyer
AAMOFOT40_photo_Julian_Weyer
La sala invita anche al movimento tramite le sue numerose passerelle e piattaforme situate lungo tutta la lunghezza della sala. Sono presenti trampolini ed attrezzature per saltare, corde per arrampicarsi ed appeso al muro, un labirinto di scalette. Gli spazi inusuali che nascono dalla progettazione sono anch’essi usati per lo sport, infatti la superficie del tetto inclinato della sala esistente è stata trasformata in una parete di arrampicata indoor.  A quando un esperimento simile anche in Italia? E voi avete qualche esempio di spazi come questo?
Interior_principle
Sketch_interior
ground_floor_plan

Immagini: Poul Nyholm e Julian Weyer

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

No Comments

Leave a Reply