Follow:
design brand, INTERIOR & HOME DECOR

LA CASE DE COUSIN PAUL

Domani continuerò il racconto di questi giorni passati ad Homi, oggi mi focalizzo proprio su un brand presente in fiera e che amo moltissimo, La case de cousin paul.
 cousin-paul-1

Come blogger CFstyle non posso non parlare di questo brand, famoso per le coloratissime ghirlande luminose  e che ho scoperto proprio sulla rivista CasaFacile.
All’interno di Homi era presente con un bellissimo e semplicissimo stand che però catturava immediatamente l’attenzione. Pochi elementi ma d’effetto come le due cascate di sospensioni. Da una parte toni caldi dal rosa al rosso e dall’altra i toni freddi: grigio, giallo e verde acido.
Mi sono letteralmente innamorata della sospensione tripla formata da tre sfere.
cousin-paul-3
cousin-paul-2
 Come vi dicevo, La case de cousin paul è famosa (ormai copiatissima) principalmente per le sue bellissime ghirlande luminose. Potete trovare le versioni già pronte con una grande scelta di nuance e abbinamenti oppure potete sbizzarrirvi creando i vostri abbinamenti personalizzati. Attualmente la loro produzione si è ampliata inserendo nel catalogo lampade da tavolo e sospensioni. Le sfere e le cupole sono prodotte in fibra di poliestere con una trama media che lascia passare la luce creando un bell’effetto grafico e di illuminazione.
La cosa più divertente resta comunque la possibilità di personalizzare la ghirlanda, la sospensione o la lampada da tavola secondo i propri gusti.
Se non avete la possibilità di visitare uno dei loro shop, potete fare tutto questo comodamente da casa tramite il loro sito.
 cousin-paul-4
La storia di La case de cousin paul assomiglia ad una piccola favola ambientata a Parigi.
Lui lavora in uno store di musica per pagarsi l’affitto e le spese. Lei studia per un’anno a Parigi e intanto lavora per mantenersi nello stesso negozio. L’amore sboccia tra gli scaffali di DVD e quattro chiacchiere davanti ad un thé. Lui le propone di viaggiare per il mondo e lei accetta! Seguono due anni di risparmi, il matrimonio e la partenza.
Dopo circa un anno sono nuovamente a Parigi, il vecchio lavoro è un ricordo, ma dal viaggio ritornano con tante sfere decorative e colorate che regalano ai loro amici. Le sfere hanno un grandissimo successo e decidono di venderle. Ma non è facile chiedere un prestito alle banche e dopo qualche peripezia riescono a farsi dare una piccola cifra. Affittano un piccolo negozio a Montmartre e chiamano il loro amico in Thailandia per avviare la produzione delle sfere colorate.
Il loro amico è felicissimo anche perchè è appena diventato padre di un bimbo Paul…
In suo onore il brand si chiamerà quindi la case de cousin paul.
 cousin-paul-7
june_juea_m.e.s
cousin-paul-6
cousin-paul-5
disco
cousin-paul-8

 

 

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

10 Comments

  • Reply Sara B

    bellissime…grazie per la scoperta!

    22 gennaio 2015 at
    • Reply simona

      Io le adoro le penso proprio che in camera di Ginevra metterò la sospensione con tre sfere colorate!

      22 gennaio 2015 at
  • Reply That's Monique

    Ho scoperto il marchio circa un anno fa su un store online e non ho resistito! Ho acquistato una ghirlanda dai colori vivaci che ho appeso sopra il letto! Adoro queste lucine! <3

    22 gennaio 2015 at
  • Reply Isabo

    oooohhhh, le adoro e un giorno o l'altro avrò una di quelle ghirlande…

    23 gennaio 2015 at
    • Reply simona

      Dai perchè non organizziamo un bel blog tour a parigi???

      24 gennaio 2015 at
    • Reply Isabo

      dove devo firmare per l'accettazione?

      25 gennaio 2015 at
    • Reply simona

      😉

      26 gennaio 2015 at
  • Reply Lallabel

    Da cieffina doc ho sognato tante volte di avere queste sfere colorate e adesso leggendo la storia del brand le amo ancora di più. Le storie sono importanti, per me che sono una romanticona raddoppiano il valore di un oggetto. Grazie Simona per avermela fatta scoprire!

    24 gennaio 2015 at
    • Reply simona

      <3 Ahhh Laura anche io mi sciolgo davanti a queste storie così romantiche!

      24 gennaio 2015 at

    Leave a Reply