Follow:
MY HOUSE, styling

LA CAMERA DA LETTO

Il mese scorso vi avevo promesso che presto avrei postato le foto del restyling della camera di Ginevra. Nel frattempo ho iniziato i lavori, costruito il mobile da posizionare dietro la testiera, spostato l’armadio e ruotato la disposizione dei mobili. Volete sapere una cosa?  Si è innescata l’ennesima discussione d’arredo e design della casa (si perché in casa non sono l’unica matta a cui piace spostare, cambiare e dare nuova vita a mobili e complementi). Dicevo, questo ha generato un lungo discorso che come risultato ha portato ad una piccola rivoluzione.  Ma partiamo dall’inizio…

Quando ci siamo trasferiti in questa casa volevamo destinare la camera con accesso diretto dal salone a Ginevra. Dopo i primi giorni però cambiammo idea vista la presenza del balcone, troppo piccola per spiegarle che non poteva passarci le giornate intere (inverno compreso) e troppo grande per pensare di ovviare al problema posizionando un blocco ad altezza adulto. Lei che si arrampica agevolmente anche sull’ultimo ripiano dei pensili della cucina. Insomma non ci sentivamo tranquilli e alla fine abbiamo deciso di mettere qui la nostra camera e di lasciare a lei la matrimoniale (enorme peraltro) con la finestra.

Ho provato a sistemarla in tutti i modi, ho creato un angolo creativo tutto per lei, l’ho decorata a suo piacimento, spostato tutti i mobili (una specie di girotondo) ma niente, lei in quella grande camera non ci voleva stare. Appena poteva sgattaiolava gioco-munita in salotto o nello studio e si dimenticava del suo spazio. Più di una volta ho pensato di fare cambio di camere, solo che non mi entusiasmava l’idea di ritrovarmi con due armadi giganti nella stanza. Ginevra dorme in un letto una piazza e mezza e non avrei potuto soffocare lo spazio con un armadio a quattro ante, in più a PapàGI non convincevano le mie idee progettuali (te pareva…).

Sapete come è andata a finire? Che una mattina ho dato retta al mio istinto. Ho ruotato e sistemato il letto in centro alla stanza e creato una sorta di cabina armadio nella prima parte della camera. Lo spazio si è ridimensionato e proporzionato e l’idea del secondo armadio è diventata plausibile. Dopo una paio di giorni di studio tattico, papàGI ha iniziato ad apprezzare la disposizione e l’idea di dormire con il letto rivolto verso la finestra.

Siamo riusciti a trovare un’accordo e a breve invertiremo le due camere! Ginevra è entusiasta ed inizia a portare oggetti, cuscini e giochi nella sua futura camera e lancia richieste tra cui quella di lasciarle il lampadario visto che l’altro non le piace molto. Ci aspettano giorni creativi e stancanti ma sono sicura che ci divertiremo. In compenso vi lascio alcuni scatti veloci di quella che ormai “era” la nostra camera da letto. E’ rimasta in work in progress ma ho deciso comunque di fotografarla visto che credo durerà poco…

CAMERA 2

Ringrazio anche la mia amica Sara che ha scritto questo post proprio nei momenti in cui mi interrogavo sul da farsi. Riflettevo anche io sulla voglia dei bimbi di dividere lo spazio con le persone che amano arrivando alla conclusione che dovevo trovare un modo per venire incontro alle sue esigenze di gioco e relazione senza perdere di vista la mia idea per gli ambienti. Ho capito che lei voleva fortemente questa stanza perché è quasi un prolungamento della sala e la fa sentire vicina a noi anche quando decide di isolarsi e giocare per conto suo.

CAMERA 3

CAMERA 4

 

 

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

5 Comments

  • Reply Blog A Cavolo

    S T U P E N D A!

    26 aprile 2016 at
    • Reply simona

      Grazie Anto!! <3 <3 adesso però mi devo rimettere al lavoro.... ahhahahahahah

      26 aprile 2016 at
  • Reply Sara Milan

    Allora l’avete fatto…bravissimi!
    Ottima idea e risultato WOW!

    27 aprile 2016 at
    • Reply simona

      Ora devo decorare di nuovo tutto!!! 🙂

      2 maggio 2016 at
  • Reply Smallable e la cameretta di Ginevra

    […] stanza di Ginevra è ormai un work in progress dalla primavera scorsa, vi ricordate il cambio di camere che avevo descritto in questo post? Finalmente abbiamo trovato la giusta collocazione dei mobili e da un po’ di mesi ci stiamo […]

    16 dicembre 2016 at
  • Rispondi a Sara Milan Cancel Reply