Follow:
deco e design, INTERIOR & HOME DECOR

IDROCOLTURA – Le piante radicate in vasi di vetro

Venerdì vi ho parlato di un mini appartamento a Göteborg in cui erano protagoniste le piante. Sono rimasta affascinata soprattutto dalle edere della cucina. La sottoscritta adora le piante ma sinceramente non so prendermene cura come dovrei, non ho proprio il pollice nero ma, a dirla tutta, nemmeno verde. La mia attuale battaglia è proprio con le edere che sembrano essere piante adattabili e facili da far crescere, tranne a casaGI in cui muoiono inesorabilmente. Ho anche deciso di provare a fare alcune talee con quelle che crescono rigogliose nel nostro cortile… vedremo.

Un’altro dei miei ultimi esperimenti è stato quello di piantare la radice di zenzero che, con il caldo, ha iniziato a germogliare. Siccome con i nostri continui spostamenti estivi non avrei garantito una innaffiatura costante ho deciso di posizionarla nel contenitore di vetro in cui solitamente faccio crescere (in acqua) i bulbi. I germogli continuano a crescere e non vedo problemi di muffe o marciume quindi incrocio le dita.  Questa idea di far crescere le piante direttamente nell’acqua mi affascina tantissimo. Con i Pothus è andato tutto liscio, ora vorrei provare con altre piante tra cui l’avocado. Proprio su Pinterest ho trovato alcune immagini dalle quale prendere ispirazione.

plant 1 via

Con il termine Idrocoltura ci si riferisce alla coltura delle piante senza terra. Le piante si nutrono grazie ad acqua, sali minerali, aria e luce. Con questo sistema le piante non rimarranno mai prive di aria e, arricchendo l’acqua con poco nutrimento, si potranno evitare funghi, parassiti e marciumi vari. Uno dei vantaggi dell’idrocoltura sono le innaffiature. Meno dubbi e meno problemi relativi a quanto e come bagnare le piante  (cosa non trascurabile in casa nostra) e pare minori problemi fitosanitari non essendoci terra e relativi parassiti terricoli.  L’elenco delle piante adatte all’idrocultura è assai lungo, tra queste ci sono tutti gli adiantum, le cyperaceae, le dracaene, i ficus, i philodendrum e tante altre.

Personalmente continuerò con i miei esperimenti, intanto vi lascio con altre immagini di ispirazione prese da Pinterest. Le piante radicate in vasi di vetro sono ormai un vero trend nelle case e nei reportage di interni.

plant 2viaplant 3viaplant 6viaplant 4viaplant 5via

————-

Friday, I told you about a tiny home in Götebotg where were many plants. I was fascinated especially by the Ivies in the kitchen. I love plants but I have a problem to take care of them, I’m not hopeless but I haven’t green fingers. My current fight is with the Ivies. Plants seem to be adaptable and easy to grow, except in casaGI, they die. I also decided to make some scion with those that thrive in our patio … we’ll see.
My last experiment is to plant the ginger root that, with warm, began to sprout. With our continuous summer moves I can’t water consistently, so I decided to put it in the glass of the bulbs. The buds continue to grow and I don’t see mold or rot. I cross my fingers. This idea of growing plants directly in the water absolutely fascinates me. With the plant of Photus went well, now I will try with other plants including the avocado. Right on Pinterest I found some pictures to inspire me. 

The hydroponic culture is growing plants without terrain. The plants are nourished with water, minerals, air and light. With this system the plants never get without air and enriching the water with little nourishment, you can avoid pests and rot. One of the benefits of hydroponic culture are the watering. Less doubts and fewer problems about how water (no small thing in our home) and apparently, less issues with grounds pests. The list of plants suitable for hydroponic culture is very long, these include adiantum, cyperaceae, dracaene, ficus, philodendrum and many others. I carry on with my experiments, here’s more pictures of inspiration by Pinterest. The rooted plants in glass jars is now a real trend in homes and Interior photography.

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

3 Comments

  • Reply Lucia

    Complimenti per i risultati ottenuti. Guardo queste foto e mi rilasso perché avendo cercato tempo fa informazioni e notizie circa l’argomento mi ero arresa di fronte ad una serie di vasi e vasetti e prodotti ed indicatori di livello tutti specifici per l’argomento trattato ed apparentemente indispensabili…non uno degli “esperti” che abbia proposto un semplice contenitore in vetro come hai fatto tu.
    Ora sono in giro per casa adocchiando il/i contenitore/i adatti alla bisogna, poi vedrò di partire con l’edera helix che di quella ce n’è in abbondanza in cortile…
    Felice agosto.

    1 agosto 2016 at
    • Reply simona

      Sono contenta! Anche io ero rimasta perplessa di fronte ai tanti esempi “tecnici” ma queste foto mi hanno rincuorato. Devi solo fare attenzione che non si formino muffe o simili ma è abbastanza semplice. Il mio zenzero sta crescendo e per ora non presenta nessun problema! a presto

      1 agosto 2016 at
  • Reply Atelier Stella - Stella Baggott

    […] zone green di casaGI. Appena torneremo delle vacanze mi dedicherò al giardinaggio controllando le talee in idrocoltura, le succulente da trapiantare, i semi da interrare e i vasi da […]

    17 agosto 2016 at
  • Leave a Reply