Follow:
home, Sponsored post

MT CASA – decorare le pareti della cameretta

Finalmente ci siamo. Le foto non sono meravigliose ma non vedevo l’ora di mostrarvi la nuova parete in camera di Ginevra. Purtroppo con queste giornate uggiose è davvero difficile riuscire a fare scatti decenti e la dimensione della stanza non mi ha per nulla aiutato. Per riuscire a mostrarvi tutta la parete, in modo da farvi capire meglio la decorazione, ho dovuto fare una panoramica e poi modificarla.

Se vi ricordate, l’anno scorso avevo invertito le due stanze da letto, dedicando quella vicino al living a Ginevra. In un primo momento avevo sistemato il letto sulla parete di fronte alla porta ma il mese scorso ho deciso di invertire la stanza. Volevo liberare quella parete per dedicarla alla zona studio/gioco e per decorarla con i bellissimi washi tape della linea MT Casa (MT – Masking -Tape). 

Quando la mia amica Anabella mi ha proposto di provare la linea MT ero un po’ scettica. Adoro i washi-tape, sono pratica nei lavori manuali ma avevo paura che fosse difficile applicarli sulle pareti, considerando anche la dimensione e soprattutto l’altezza dei muri di questa stanza (3.50mt). Mi sbagliavo completamente! Non ci crederete, ma a differenza di quello che si può pensare, è stato facilissimo e davvero divertente. Questa è la parete prima della decorazione…

Questo invece il risultato finale! Non potete immaginare quanto sono felice di aver decorato in modo originale e semplice la parete della stanza di Ginevra. Dovevate vedere la sua faccia quando è entrata!

Ma andiamo con ordine, perché voglio spiegarvi quali prodotti scegliere e come procedere per l’applicazione.

Sicuramente conoscete i washi-tape quei favolosi nastri adesivi in carta per decorare. Ci sono tante aziende che li producono ma la giapponese MT è una vera garanzia, non solo perché sono originari proprio del Giappone, ma perché la loro qualità è davvero superiore alle altre. Vi ricordate della mia bicicletta? È sempre bellissima e i colori brillanti anche dopo un’anno. Se li applicate sui muri o qualsiasi supporto non lo rovineranno mai, anche se li rimuovete dopo un anno.

La Linea MT-casa è composta da nastri adesivi di tre dimensioni, pois e tanti altri prodotti. Ecco quelli che ho usato per il mio progetto:

  • nastro azzurro – dimensione 20 cm
  • nastro con righe oblique fucsia – 5 cm
  • nastro viola – 10 cm
  • nastro rosa chiaro – 10 cm
  • nastro fucsia – 5cm
  • nastro giallo chiaro – 5 cm
  • nastro viola peonia – 10cm e 5cm
  • nastro verde acqua – 5 cm
  • pois neri grandi
  • pois neri piccoli
  • pois bianchi e neri a righe

inoltre ho usato i classici:

  • washi-tape bianco a righe nere orizzontali
  • wahi-tape bianco e nero a quadretti
  • washi-tape grigio antracite
  • washi-tape nero
  • washi-tape slim

La prima cosa da fare ovviamente è studiare la decorazione. Potete fare uno schizzo, usare un programma di grafica o magari Autocad per essere ancora più precisi. Quando avrete chiaro il disegno dovete pianificare la quantità di nastro che vi serve, ogni rotolo è lungo 10 metri.

Come creare triangoli, parallelepipedi e figure sule pareti senza errori e in bolla?  Una cosa che mi preoccupava era riuscire ad essere precisa, soprattutto nel grande triangolo a destra e nei due parallelepipedi (quello giallo e quello rosa e viola dietro alla Kallax di Ikea). Non volevo disegnare sul muro con la matita perché non ero sicura che poi andasse via perfettamente. Ho quindi usato un washi-tape slim  (sono sottili 3 mm circa) con cui ho fatto le tracce, sulla falsa riga del metodo (con il nastro carta) che si usa quando si dipinge. Dopo aver applicato il nastro MT-CASA ho tagliato con un cutter l’eccesso e poi ho eliminato anche il nastro slim. Stessa cosa per posizionare in bolla i pois. Davvero un gioco da ragazzi.

Non abbiate paura di riposizionare più volte i nastri, non si rovinano per niente. Potete attaccarli e staccarli per creare un lavoro più preciso. L’unico consiglio che posso darvi, sull’applicazione, è quello di srotolare per bene il nastro prima di applicarlo. Sarà tutto più semplice, si formeranno meno bolle e andrete dritti.

Non preoccupatevi nemmeno troppo del supporto. In camera di Ginevra c’è una carta da parati che è già stata dipinta almeno tre volte e non ci sono stati intoppi, nemmeno quando ho dovuto riposizionare alcune porzioni di nastro. L’unica accortezza sono eventuali macchie e cambi di colore. I nastri sono coprenti ma non al 100% quindi se sono macchie molto scure potrebbe vedersi un leggero cambio di tono.

Cosa ve ne pare? Personalmente sono davvero soddisfatta!  Finalmente la cameretta di Ginevra ha un’aspetto originale e in linea con il suo stile. I washi-tape hanno anche il vantaggio della rimozione facile, quindi il giorno che Ginevra vorrà cambiare non sarà un lavoro impegnativo. Basterà staccare i vecchi nastri e sostituirli con quelli nuovi, magari nei suoi colori preferiti.

Se volete provare anche voi, non vi resta che andare nello shop di Anabella e riempire il carrello!

[Sponsored Post]

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

No Comments

Leave a Reply