Follow:
LIFESTYLE, travel

BERLINO CON BAMBINI

La scuola è ricominciata e il lavoro riprende ritmi normali. Dopo aver passato una buona fetta d’estate al mare, in Liguria, abbiamo deciso di concederci qualche giorno a Berlino. Ginevra cresce e così anche la sua resistenza nel camminare (ha macinato più di 30 km a piedi) e siamo riusciti a vedere molte cose, anche se non tutto. È una città grande e decisamente family friendly, nel consegue che ci sono tantissimi musei, attività e attrazioni per bambini e ragazzi. Abbiamo cercato di vedere le mete più turistiche, luoghi e musei adatti a lei e ovviamente i negozi di design della città.

Berlino è una città che si gira facilmente con la bicicletta, vista la grande quantità di piste ciclabili ma abbiamo fatto anche la Berlin Welcome Card. Abbiamo scelto quella da 72 ore per le aree cittadine ABC in modo che coprisse anche il tragitto da e verso l’aeroporto di Schönefeld. Con la Berlin Welcome Card si viaggia su tutti i mezzi. bus, tram, treni e metro (Ginevra viaggiava gratis) e ci sono molti sconti per Musei e attrazioni oltre a quelli su ristoranti e attività commerciali.

Se come noi avete pochi giorni a disposizione, la cosa migliore è dare un occhiata a Visit Berlin, il sito del turismo di Berlino. Avrete a disposizione tantissime informazioni per pianificare la vostra visita. Il sito è ricchissimo di news, eventi, consigli del giorno e itinerari (tutto anche in italiano). Ovviamente, essendo un portale turistico, potete contattarli per avere informazioni più personalizzate o per vere e proprie consulenze di viaggio. Davvero un asso nella manica per girare la città. 

Ma quali sono le principali attrazioni per chi viaggia con bambini a Berlino? 

Museo di Storia Naturale – Museum für Naturkunde

Il Museum für Naturkunde di Berlino, con oltre 25 milioni di oggetti, ospita la più grande collezione tedesca di zoologia, paleontologia e mineralogia. Ginevra in questo genere di Museo ci tornerebbe ogni giorno, non solo per la vastità di materiale esposto. Prima di tutto adora l’area degli animali imbalsamati (lo so che così sembra un po’ macabra come cosa!) ma anche a Novara abbiamo un piccolo museo di storia naturale e l’abbiamo già visitato ennemila volte. Dal 2007 sono state inaugurate tre mostre permanenti sul cosmo, il sistema solare e nascita della terra e meccanismi dell’evoluzione. Ma la parte più interessante e suggestiva per i bambini è senza dubbio l’area dedicata ai dinosauri.

Nel museo infatti si può ammirare lo scheletro originale di un Brachiosauro e Tristan il Tirannosaurus Rex che ha 70 milioni di anni (si tratta dello scheletro di T.Rex meglio conservato del mondo). La visita è accompagnata da video e proiezioni molto realistiche che descrivono i dinosauri, l’habitat e la caccia.

Museo MACHmit

Il MACHmit è un museo dedicato ai bambini, un luogo di apprendimento e di gioco ricavato in una vecchia chiesa. Altro luogo dal quale i vostri figli non vorranno più uscire. Alcuni highlights? il laboratorio della stampante, il negozio di sapone, la struttura per l’arrampicata alta 8 metri (con rete di sicurezza), l’organo originale della chiesa di Eliaskirche, restaurato e pronto per essere suonato dai bambini. Il grande orologio della chiesa e i suoi meccanismi, spettacoli e cinema per bambini.

Labyrinth Museum Berlino

Il Labyrinth Museum è molto simile come concetto al MACHmit, è ospitato in un vecchio edificio industriale e anche qui i  bambini possono conoscere il loro mondo attraverso il gioco. Ogni due anni il tema del museo cambia per mantenere alto l’interesse delle famiglie. Il museo è ospitato in  una vecchia fabbrica di fiammiferi del XIX secolo su Osloer Straße e il tema principale del museo è la diversità culturale e professionale.

Fernsehturm – Torre della televisione di Berlino 

Vi confesso che qui mi hanno proprio trascinato. Anche se sono salita sulle Twin Towers che erano praticamente il doppio in altezza, soffro di vertigini e ho sempre un po’ paura di queste esperienze. Non faccio una piega in aereo ma il senso di vuoto sugli edifici mi terrorizza (anche sulla Mole a Torino ho provato la stessa sensazione, per dire). A parte la divagazione e un leggero fastidio alle orecchie sull’ascensore (decisamente veloce nella salita e nella discesa) la vista dalla Fernsehturm è impagabile. Peccato la giornata non fosse bellissima, ma siamo lo stesso riusciti a vedere una bella fetta di città dall’alto. Sulla torre c’è anche un bar e un bellissimo ristorante (che abbiamo ahimè bypassato per le mie vertigini e l’assenza di piatti vegetariani).

Ritter Sport Schokowelt 

Il Ritter Sport Schokowelt è il paradiso in terra di Ginevra, lei che mangerebbe cioccolato dalla mattina alla sera. Un museo coloratissimo di 1000 mq vicino a Gendarmenmarkt in cui gli amanti del cioccolato possono esplorare il loro cibo preferito. Gli adulti possono rilassarsi con il tour nel “centro di degustazione”, mentre i bambini possono creare la propria varietà personale nel laboratorio del cioccolato.

Zoo Berlin e Tierpark Berlin

Berlino ha la particolarità di avere non uno ma due Zoo all’interno della città. Lo Zoologischer Garten che apparteneva alla Germania Ovest e il Tierpark, parco zoologico di Berlino Est. Li abbiamo visitati tutti e due (una giornata bellissima in mezzo agli animali) e vi racconterò tutto in un post a parte perché meritano davvero. Allo Zoo Berlin non perdetevi i due esemplari di Panda (stupendi) mentre al Tierpark ci sono i pellicani rosa che scorazzano liberi e possono essere anche accarezzati.

East Side Gallery

Visitare Berlino è l’occasione anche per spiegare un po’ di Storia alla piccola di casa. Per questo abbiamo dedicato una mattina all’ East Side Gallery. Siamo partiti dalla Stazione di Berlin Ostbahnhof e abbiamo percorso i 1300 metri rimasti del Muro di Berlino. La più grande Galleria d’arte all’aperto del Mondo realizzata sulla porzione del Muro di Berlino che si trova in Mühlenstrasse, ex Berlino Est. Più di cento murales originali, restaurati nel 2009 (a causa dei danni vandalici e dall’inquinamento) tra cui i famosi The Mortal Kiss di Dimitrji Vrubel (il bacio sulla bocca di Honecker e Breznev) e Test the Best di Birgit Kinder (la Trabant che sfonda il muro di Berlino).

Metro U1 – da Warschauer Strasse a Uhlandstrasse

Berlino ha molti tratti di metropolitana in superficie che rappresentano un modo originale per scoprire le architetture della città. La linea U1 (lunga 8,8 km per 13 stazioni) è una di queste. La parte orientale della linea è una sopraelevata e costituisce il tratto più antico (inaugurato nel 1902) della metropolitana di Berlino. Con origine in Warschauer Straße nel quartiere di Friedrichshain, la linea U1 sormonta il fiume Sprea grazie all’Oberbaumbrücke, per poi attraversare in direzione ovest i quartieri di Kreuzberg e Schöneberg fino a Charlottenburg.

Purtroppo avevamo solo quattro giorni pieni a disposizione e non siamo riusciti a vedere tutto quello che volevamo, quindi sicuro torneremo ancora. Oltre alle attrazioni di cui vi ho parlato ci sono anche: il Computer Games Museum, il Museum of Technology che potete raggiungere con la metro U1, il Museumsdorf Düppel e il Domäne Dahlem, museo all’aperto di cultura agroalimentare con focus ecologico e non perdetevi FEZ Berlin il più grande centro culturale (no profit) per famiglie. Berlino è anche il regno dei Playgrounds  e delle fattorie per bambini come la Children Animal Farms.

 

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbero piacerti anche questi post

4 Comments

  • Reply Laura

    Direi che per quattro giorni avete visto un saaaaacco di cose!
    Quanti anni ha Ginevra? I miei bimbi hanno 3 e 5 anni: non sono ancora riuscita ad organizzare questo genere di viaggi con loro perché mi spaventa un po’. Cosa ne pensi?

    15 settembre 2017 at
    • Reply simona

      Ciao Laura, Ginevra ha 8 anni e ti confesso che è sempre stata un po’ pigra e si stancava facilmente ma negli ultimi 2 anni le cose sono cambiate decisamente! Poi dipende molto dai tuoi bimbi. In casa mia facevamo trekking già quando avevo due anni visto che sono sempre stata una gran camminatrice. Considera che Berlino si gira molto facilmente e se fate la Berlin Welcome Card avete la possibilità di viaggiare su tutti i mezzi (tram, bus, metro e treni) è davvero comoda soprattutto quando dovete fare lunghi spostamenti o i bimbi sono un po’ stanchi. Un’altra opzione è quella di affittare le biciclette. Ci sono moltissimi rental bike e tanti hanno i seggiolini per i bambini! Le piste ciclabili sono ovunque!

      15 settembre 2017 at
  • Reply Laura Dall'Acqua

    Grazie per i preziosi consigli: spero mi tornino presto utili!

    18 settembre 2017 at
  • Reply Zoo Berlin e Tierpark

    […] vi avevo accennato nell’altro post su Berlino, durante la nostra permanenza abbiamo deciso di accontentare Ginevra portandola a visitare i due […]

    20 settembre 2017 at
  • Leave a Reply