Follow:
Browsing Category:

MY HOUSE

    DIY, MY HOUSE

    BICICLETTA DECORATA CON I WASHI-TAPE

    C’è un oggetto che ha seguito tutti i nostri traslochi per l’Italia, da Roma a Novara, passando per Milano… si tratta della mia bicicletta. Ormai ha più di sei anni e in tutto questo tempo, oltre ai furti parziali di sellino e seggiolini vari e a qualche piccolo incidente è stata spesso sotto le intemperie. Il risultato è un po’ di ruggine qua e là e qualche ammaccatura che la rende davvero vissuta.

    Due anni fa, complice la mia amica Anabella, ho deciso di rimetterla un po’ posto decorandola con vari masking tape colorati che l’hanno resa subito particolare e originale. In questo periodo ho continuato ad usarla costantemente (fortunatamente è il mio principale mezzo di trasporto) estate e inverno, sotto la pioggia e soprattutto sotto il sole. Già quest’inverno avevo notato che aveva bisogno di un relooking e lo scorso weekend mi sono messa all’opera.

    BICICLETTA WASHI TAPE Read more

    Share:
    MY HOUSE, styling

    LA CAMERA DA LETTO

    Il mese scorso vi avevo promesso che presto avrei postato le foto del restyling della camera di Ginevra. Nel frattempo ho iniziato i lavori, costruito il mobile da posizionare dietro la testiera, spostato l’armadio e ruotato la disposizione dei mobili. Volete sapere una cosa?  Si è innescata l’ennesima discussione d’arredo e design della casa (si perché in casa non sono l’unica matta a cui piace spostare, cambiare e dare nuova vita a mobili e complementi). Dicevo, questo ha generato un lungo discorso che come risultato ha portato ad una piccola rivoluzione.  Ma partiamo dall’inizio…

    Quando ci siamo trasferiti in questa casa volevamo destinare la camera con accesso diretto dal salone a Ginevra. Dopo i primi giorni però cambiammo idea vista la presenza del balcone, troppo piccola per spiegarle che non poteva passarci le giornate intere (inverno compreso) e troppo grande per pensare di ovviare al problema posizionando un blocco ad altezza adulto. Lei che si arrampica agevolmente anche sull’ultimo ripiano dei pensili della cucina. Insomma non ci sentivamo tranquilli e alla fine abbiamo deciso di mettere qui la nostra camera e di lasciare a lei la matrimoniale (enorme peraltro) con la finestra.

    Ho provato a sistemarla in tutti i modi, ho creato un angolo creativo tutto per lei, l’ho decorata a suo piacimento, spostato tutti i mobili (una specie di girotondo) ma niente, lei in quella grande camera non ci voleva stare. Appena poteva sgattaiolava gioco-munita in salotto o nello studio e si dimenticava del suo spazio. Più di una volta ho pensato di fare cambio di camere, solo che non mi entusiasmava l’idea di ritrovarmi con due armadi giganti nella stanza. Ginevra dorme in un letto una piazza e mezza e non avrei potuto soffocare lo spazio con un armadio a quattro ante, in più a PapàGI non convincevano le mie idee progettuali (te pareva…).

    Sapete come è andata a finire? Che una mattina ho dato retta al mio istinto. Ho ruotato e sistemato il letto in centro alla stanza e creato una sorta di cabina armadio nella prima parte della camera. Lo spazio si è ridimensionato e proporzionato e l’idea del secondo armadio è diventata plausibile. Dopo una paio di giorni di studio tattico, papàGI ha iniziato ad apprezzare la disposizione e l’idea di dormire con il letto rivolto verso la finestra.

    Siamo riusciti a trovare un’accordo e a breve invertiremo le due camere! Ginevra è entusiasta ed inizia a portare oggetti, cuscini e giochi nella sua futura camera e lancia richieste tra cui quella di lasciarle il lampadario visto che l’altro non le piace molto. Ci aspettano giorni creativi e stancanti ma sono sicura che ci divertiremo. In compenso vi lascio alcuni scatti veloci di quella che ormai “era” la nostra camera da letto. E’ rimasta in work in progress ma ho deciso comunque di fotografarla visto che credo durerà poco…

    CAMERA 2

    Ringrazio anche la mia amica Sara che ha scritto questo post proprio nei momenti in cui mi interrogavo sul da farsi. Riflettevo anche io sulla voglia dei bimbi di dividere lo spazio con le persone che amano arrivando alla conclusione che dovevo trovare un modo per venire incontro alle sue esigenze di gioco e relazione senza perdere di vista la mia idea per gli ambienti. Ho capito che lei voleva fortemente questa stanza perché è quasi un prolungamento della sala e la fa sentire vicina a noi anche quando decide di isolarsi e giocare per conto suo.

    CAMERA 3

    CAMERA 4

     

     

    Share:
    DIY, MY HOUSE

    LAMPADA SOSPESA DIY

    Ormai un mese fa sono partita per una mini vacanza a Copenhagen e Malmö, ovviamente ho visitato musei e attrazioni varie ma ho condito tutto con tappe nei miei negozi preferiti di home decor. Purtroppo, causa bagaglio a mano e oggetti non presenti negli shop, sono tornata forse con un terzo di quello che avrei voluto comprare, pazienza.

    Ovviamente avevo alcuni obiettivi precisi, tra cui trovare una soluzione per la luce da sistemare sul mio comodino. On line ho trovato tantissimi spunti e proprio per questo non volevo copiare pari pari le idee altrui, soprattutto cercavo un supporto per fissarla, visto che i miei soffitti sono altissimi e non avrei potuto ricreare l’effetto della lampada che scende dall’alto.

    Alla fine ho comprato una bellissima lampadina con fondo cromato, un sistema con cavo in tessuto nero e porta lampada anche questo cromato da Søstrene Grene e per finire ho hackerato un supporto per piante nero di Lagerhaus.

    lampada 1

    Questo è il risultato. Le foto sono veramente brutte, chiedo venia, ma in questo momento la mia camera è perennemente al buio ( senza contare che piove da due giorni). Appena spunterà un po’ di sole vedrete altre foto, soprattutto della camera che è quasi finita. Ci sono ancora un po’ di cose provvisorie tra cui i comodini ma conto di concludere entro Pasqua visto che mi devo dedicare alla camera di Ginevra. Prossimo step, recuperare una scala molto, molto alta per montare le tende.

    lampada 3

     

    lampada 1 copia

     

    Share:
    DIY, MY HOUSE

    CHRISTMAS PACKAGES

    Probabilmente qualcuno penserà che sono uscita con la capoccia, ma non ci posso fare nulla, mentre cercavo idee per i pacchetti di Natale, ho già deciso di che colore sarà il prossimo … sono senza speranza, lo so. Comunque, prima di sfornare il classico post con i regali consigliati (e che vi preannuncio è previsto per giovedì) ho pensato di darvi un po’ di idee per i pacchetti di Natale, in particolare quelli dei più piccoli. Carte colorate, tags divertenti, decorazioni e carte bianco e nero, calligrafia e origami.

    Proprio oggi la mia amica Rita postava una bellissima foto su Instagram con questa didascalia: Nonostante il pacchetto venga ignorato o distrutto nel giro di pochi secondi, non rinunciamo a impacchettare. Forse perchè impacchettare vuol dire regalare tempo; non si impacchetta per ricevere un grazie (per quello c’è il regalo), l’impacchettamento è “puro bene” generoso e gratuito”.
    Non saprei esprimere meglio il concetto. Mi riporta alla mia infanzia e adolescenza, in cui aspettavo il Natale solo per incartare i piccoli doni che avevo preparato per la mia famiglia.

    IO6A5697_sm

    Vi bastano carte tinta unita, cordino, qualche perlina e delle tags a forma di pallina. Queste sono dei free printable di Fellow Fellow.

    Read more

    Share:
    MY HOUSE, styling

    DECORARE LA CASA PER NATALE

    Decorare la casa per Natale è meraviglioso. Posso dire di aver finalmente terminato con gli addobbi ma non lo affermo con sicurezza perché probabilmente mi verrà in mente qualcosa da aggiungere. Sono compulsiva con queste cose, ma non fateci troppo caso. Purtroppo quest’anno non ho avuto molto tempo, quindi non credo di riuscire a cucire anche i cuscini… ma mai dire mai!

    albero natale 1 Read more

    Share:
    DIY, MY HOUSE

    DECORAZIONI PER L’ALBERO DI NATALE

    Finalmente ho cominciato a decorare la casa. Quest’anno ho deciso di puntare sull’abbinamento bianco e nero (che amo tanto e fa da padrone in casaGI) e di dedicarmi al riciclo e ai lavori DIY, alcuni in compagnia di Ginevra. Stamattina, tra l’altro, letto questo articolo di Greenme sulle condizioni di lavoro di chi produce (in Cina) gli addobi. Che dirvi, sono ancora più felice e contenta del mio Natale all’insegna del riciclo.
    Intanto faccio un piccolo passo indietro per ringraziare la mia amica Susanna che mi ha regalato l’albero.  Fino all’anno scorso ero solita comprare quello vero perché lo adoro e mi riporta all’infanzia. Però c’è un però… Ho sempre acquistato quello di Ikea perché, terminate le feste, si può riportare (nell’80% dei casi morto!) per essere riciclato.
    Quest’anno ho deciso che l’albero doveva essere più grande, visto che il living lo consente e l’idea di acquistare un albero in un garden e doverlo poi buttare, perché a me muore sempre e non ho una stufa o un camino in cui sacrificarlo, non mi andava giù. Quindi largo all’albero finto di seconda mano!
    Piano piano vi mostrerò tutti i lavoretti e per cominciare vi spiego come ho deciso di decorare l’albero.  Nelle foto è ancora in work in progress ma alla fine sarà composto da:
    – Palline trasparenti, bianche lucide e bianche opache (tutte le forme sono ben accette)
    – Palline nere (ovvero quelle vecchie rosse dipinte con la bomboletta)
    – Lucine (altrimenti per me non è Natale)
    – Decorazioni fai da te in MDF
    – Ghirlanda in cartone
    deco 1

    Read more

    Share:
    DIY, MY HOUSE

    CALENDARIO DELL’AVVENTO

    Tornata da Il Mondo Creativo di Bologna, mi sono subito rimessa al lavoro per decidere come decorare la casa per le feste. Quest’anno ho deciso che il nostro Natale sarà incentrato sui contrasti del bianco e nero.

    Primo progetto realizzato è il Calendario dell’Avvento per Ginevra. Per prima cosa ho pensato di sfruttare la bacheca che ho realizzato con il supporto per piante Ikea Barsö. Volevo sistemarlo come l’anno scorso in salotto, ma volendo fare un albero più grande, non sarei riuscita a farlo risaltare. Per questo troneggia nello studio, proprio di fronte alla porta d’ingresso.

    calendario avvento 1 Read more

    Share:
    DIY, MY HOUSE

    PIATTAIA CON UN BANCALE

    Anche questa volta ho rischiato di far passare quasi un mese dall’ultimo post. Ci sono stati un sacco di imprevisti e il caldo di questo mese non mi aiuta di certo. Sono sempre più dell’idea che dovrei vivere in una ridente cittadina di un qualsiasi paese nordico.
    Oggi vi mostro alcune foto del pallet che, nella precedente casa, aveva trovato posto in camera di GI come testiera del letto.  Per un po’ ha vagato nella sua grande camera, alla fine ho deciso di usarlo in cucina e convertirlo in piattaia. Che ne dite??
    180351564-28a9cc06-f429-4129-8773-0c801e740999

    Read more

    Share: