Follow:
Browsing Category:

SPONSORED POST

    home, MY HOUSE, SPONSORED POST, styling

    SMALLABLE – NOVITA’ NELLO STUDIO

    Ieri vi avevo velocemente anticipato l’argomento di oggi sul blog: i nuovi acquisti per il mio studio. Oltre ai bellissimi oggetti per la cameretta di Ginevra, ho deciso di farmi un piccolo regalo scegliendo alcuni complementi per rendere più personale il mio studio. Come vi dicevo, su Smallable troverete abiti e accessori, ma anche una grandissima selezione di arredi e complementi per grandi e piccini. Cosa ho scelto per coccolarmi?

    untitled-1

    Read more

    Share:
    home, MY HOUSE, SPONSORED POST, styling

    SMALLABLE E LA CAMERETTA DI GINEVRA

    La stanza di Ginevra è ormai un work in progress dalla primavera scorsa, vi ricordate il cambio di camere che avevo descritto in questo post? Finalmente abbiamo trovato la giusta collocazione dei mobili e da un po’ di mesi ci stiamo occupando (eh sì oramai è un lavoro di squadra vista la sua età) delle decorazioni e dei complementi. Partendo da una base neutra con muri e mobili bianchi e parquet abbiamo deciso di puntare sui colori pastello. Sistemati gli oggetti provenienti dalla precedente camera, ci siamo accorte che i muri erano davvero spogli e che serviva subito qualche oggetto per personalizzare la stanza.

    In nostro aiuto è venuto un bellissimo shop online, Smallable, conosciuto principalmente per la meravigliosa selezione di abiti e accessori da bambini che, da un po’ di tempo, ha deciso di puntare anche sull’home decor.  Non solo camerette, ma oggetti e mobili per tutti gli spazi della casa.

    Potessi mi comprerei tutto quello che hanno in catalogo vista la sintonia stilistica che intercorre, ma devo limitarmi. Per la cameretta di Ginevra ho scelto quattro prodotti che avevo adocchiato da un po’ di tempo. Una stampa e degli stickers di Mimi’Lou, la lightbox di A little lovely company e un vasetto di Blomingville.

    moodboard

    Read more

    Share:
    kids, SPONSORED POST

    A scuola con il pasto da casa? 10 LUNCH BOX STILOSE

    In questi giorni non si fa altro che parlare della possibilità, o meglio, del diritto dei bambini delle scuole a portarsi il cibo da casa. La schiscetta per intenderci. Tralasciando la mia opinione a riguardo, uno dei problemi sollevati dalle mamme favorevoli al pasto da casa (quindi cucinato a casa e poi consumato all’interno della scuola) è la possibilità di portare cibi caldi all’interno di contenitori adeguati. Sembra banale, ma il contenitore che si apre nella cartella e il conseguente disastro per zaino e materiale scolastico é un incubo ricorrente e un’evenienza tutt’altro che remota.

    Quindi come regolarci? Una buona idea può essere quella di munirsi di lunch box o bento box. Ce ne sono di tantissimi tipi, colori, con cucchiaio incorporato nel coperchio, a tre piano, romantiche e di design. Oggi vi propongo le 10 lunchbox più stilose trovate sul web!

    lunch-box-1

    1 Bento Forest life di Joli Bento    –    2 Lunch box Blu tit di Rex
    3 bento box Tresor rosa fucsia di Mobento   –   4 Lunch box orso azzurro di Bloomingville
    5 Lunch box Orsetto lavatore indiano di Sass & Belle   –   6 Lunch box trasparente di Present Time
    7 Camioncino Bio di Doiy   –   8 Lunch box con uccellini di Sass & Belle
    9 Bento a tre scomparti verde acido di Goodbyn   –  10 Ciotola ermetica con cucchiaio di Mobento

    Tutte le lunch box le potete trovare sull’e-commerce Smallable.

     

    [sponsored post]

     

    Share:
    home, SPONSORED POST

    #STYLEYOURCITY – Calligaris

    Oggi vi racconto una storia.  A maggio il brand d’arredo Calligaris mi ha coinvolto in un bellissimo progetto, STYLEYOURCITY, che parla di sedie, paesaggio e città. La storica azienda di Manzano (Udine) mi ha recapitato due sedie della loro meravigliosa collezione per dare sfogo alla creatività. Un progetto in cui legare con un filo indissolubile l’oggetto di design con il paesaggio, le architetture, gli angoli più suggestivi e le peculiarità delle nostre città.

    Il primo pensiero che mi è frullato per la testa è stato, prendo la sedia e vado a Milano. Poi mi sono fermata un’attimo a riflettere e ho pensato che avevo una grande occasione: scoprire, insieme alla mie sedie Calligaris, Novara la città in cui vivo adesso.

    risaie 1 copia Read more

    Share:
    kids, SPONSORED POST

    SE MI PERDO – braccialetto intelligente

    La mia più grande paura è sempre stata quella di perdere Ginevra in qualche posto affollato. Pur essendo una bambina giudiziosa e che non mi ha mai dato problemi di gestione per strada, al mare o al parco ci sono comunque stati almeno un paio di occasioni in cui l’ho inavvertitamente persa di vista. Ora è cresciuta ma quel timore non è passato, soprattutto quando si rincorre con gli amici, o in sella a bici e monopattino si lancia in inseguimenti all’ultimo respiro.

    Durante la settimana del design di Milano, ho avuto l’occasione di conoscere SEMIPERDO un innovativo sistema che consente di ritrovare il bambino in modo semplice. Di cosa si tratta?

    SE MI PERDO 2 Read more

    Share:
    kids, SPONSORED POST

    CAMERETTE PER I BAMBINI

    Sono finite le vacanze di Pasqua (che per noi non sono praticamente iniziate a causa della varicella) e Ginevra è ancora a casa con me. Visto che la sua cameretta non è terminata ho deciso di coinvolgerla nella scelta di quello che manca, soprattutto decorazioni e complementi. Abbiamo alcuni pezzi da riutilizzare e ai quali daremo nuova vita (come la sua poltroncina che apparteneva alla mia bisnonna) e un paio di contenitori da personalizzare e dipingere. Il nodo da risolvere, come sapete, è il muro su cui prima poggiava la testiera del letto. Adesso è spoglio e vorrei ravvivarlo e renderlo protagonista con grandi disegni o stickers. Da un paio di giorni stiamo cercando idee su Pinterest ed e-commerce ma è difficile accontentare i suoi gusti perché cambiano in continuazione. Mai come ora, sono sempre più convinta di arredare le camerette con toni neutri da ravvivare con complementi che possano essere facilmente sostituiti quando i loro gusti cambiano. Arredare la camera di un bambino e magari l’intera a casa a sua misura è uno sforzo progettuale che mi affascina sempre.

    Questa mattina ero sul sito di Dalani (vi confesso che ci vado spesso proprio quando partono le nuove campagne) per trovare qualche ispirazione e giocare un po’ con Ginevra che spesso vuole aiutarmi nella scelta degli oggetti che inserisco nelle moodboard. Cosa è venuto fuori? Una doppia moodboard con tanti pezzi scelti da lei, una molto romantica e una per il suo amico del cuore.

    dalani 1

    (1) Set di 3 mensole Home in mdf naturale/grigio/rosa/azzurro, (2) Stampa in carta di puro cotone Koalas Love Hugs, (3) Parure copripiumino Ballerina di Snurk, (4) Set di 2 tavolini in metallo e mango, (5) Set di 2 cassette in pino Magda, (6) Scrivania 3 cassetti in mdf verde/rosa/bianco, (7) Ghirlanda in cotone con 20 luci Sangare, (8) Lampada da parete in metallo verde.

    dalani 2

    (1) Stampe in carta di puro cotone supereroi, (2) pouf sacco rosso, (3) cuscini smile e zzzzz rossi, (4) parure copripiumino pompiere di Snurk,(5) Applique in metallo e tessuto rosso Em, (6) Luce bianca a led a forma di 1, (7) Sabot Crocband rosse Crocs, (8) Mobile in metallo rosso con 12 cassetti industrial.

    Noi ci siamo divertite un mondo, soprattutto a mixare oggetti e complementi per bambini con pezzi da “grandi” come dice lei. Sicuramente le riproporrò il gioco anche se il rischio è che voglia comprare tutto quello che inseriamo! Se via piacciono gli oggetti che ho selezionato potete trovarli nelle collezioni Dalani che come sapete sono super scontate ma durano pochi giorni… quindi approfittatene subito!

     

    [post in collaborazione con Dalani]

    Share:
    kids, SPONSORED POST

    HEDRIN VS PIDOCCHI

    Ieri controllavo il diario scolastico di Ginevra e mi sono resa conto che, per l’ennesima volta, sono andata alla sezione “avvisi di pediculosi”. E’ proprio una cosa che mi mette l’ansia e per quanto, fortunatamente non ci ha riguardato, tengo sempre le antenne alzate.

    Ho ancora in mente mia cugina che ogni tre per due era alle prese con le invasioni di pidocchi ed era costretta ad estenuanti weekend alle prese con lavaggi killer, lavatrici no-stop (in cui trovavano spazio lenzuola, cappelli, tutti i peluche di questo mondo) e perlustrazioni, sotto lente di ingrandimento, di tutte le teste della famiglia. Ecco, io proprio vorrei evitare tutto questo, qui si genererebbe davvero una crisi di panico… vi dico solo che mentre scrivo mi prude già la testa. I pidocchi, popolazione animale ad alto tasso di democrazia, ama tutti i bambini. Quelli belli puliti e profumati e quelli meno, quelli dai capelli lunghi come Rapunzel e i piccoli Marines. Non c’è scampo, basta frequentare scuole, palestre, feste e spazi ricreativi e il possibile contagio sale. Quindi che si può fare?

    Per questo motivo, da quando quella sul metro ha iniziato il percorso scolastico, ho sempre usato gli spray protettivi e in questo momento la nostra chioma profuma di mango e arancia grazie allo spray Hedrin Protettivo.

    hendrin 1 Read more

    Share:
    home, SPONSORED POST

    DIY su Dawanda

    Oggi passo velocemente dal blog per parlarvi di due cose che riguardano Dawanda.
    Avete presente quel mondo online di perdizione in cui potete dare fondo alla carta di credito comprando un sacco di prodotti carini e handmade?
    Gli amici di Dawanda mi hanno chiesto di partecipare alla pagina dei  Guestbook Dawanda Ho quindi stilato la mia personale bacheca con i prodotti del cuore: bianco e nero, stile nordico e colori pastelli fanno da padroni.

    dawanda

    Sul sito c’è anche una novità, ovvero la sezione dei progetti Do It Yourself. Se avete un po’ di manualità e passione per il fai da te, qui trovate tantissimi progetti con cui sbizzarrirvi. Sono divisi in base all’ambito creativo e ogni tutorial ha esplicitato il grado di difficoltà e il tempo per realizzarlo. Io ho già adocchiato un sacco di cose da fare, qui sotto vi metto i preferiti in assoluto!

    tutorial1  .  2  .  3  .  4  .  5  .  6

    Allunghiamo la lista dei mille progetti in cantiere! Cercherò di fare un tappeto bianco e nero, il cesto (anche se questo è davvero difficile), un pouf con i copertoni delle auto, i timbri intagliando la gomma, il quadro con chiodi e filo e infine i tatuaggi temporanei. E voi avete trovato il DIY che fa per voi?

    [Sponsored post]

    Share:
    home, SPONSORED POST

    I COLORI NELLA CAMERA DA LETTO

    Vi confesso che ogni volta che devo scegliere e consigliare una palette cromatica per il progetto delle camere da letto, mi sorgono tantissimi dubbi. Questo perché sulla cromoterapia ci sarebbe da discutere moltissimo, anche alla luce di recenti studi sul binomio colori e bambini. Tra questi, ho trovato davvero interessanti le indagini svolte da Anna Franklin, ricercatrice del Surrey Baby Lab, sul modo in cui neonati e bambini vedono i colori. Mi aveva incuriosito molto il risultato della ricerca che evidenziava come il rosso è in assoluto il colore preferito dai neonati. Molti sostengono che questa preferenza per il rosso nasca addirittura nella pancia della mamma, dove i piccoli vedrebbero come dietro a una tenda che filtra una luce rossa (quella che passa attraverso il pancione). I neonati adorano i colori brillanti come l’arancione e il contrasto del bianco e nero che stimola il loro cervello.  Mentre il rosa è un colore che calma e rilassa a tutte le età, il tanto decantato blu, fino ad una certa età del bambino, non viene nemmeno riconosciuto. Se si progetta una camera seguendo le indicazioni del feng-shui, probabilmente si seguiranno indicazioni ancora diverse.  Insomma come avrete capito, non sono molto d’accordo con le classiche classificazioni (un po’ troppo schematiche)  della cromoterapia. Credo che, tenendo conto della luminosità, del clima e del carattere di chi la occuperà, qualsiasi schema colore possa essere adatto ad una camera da letto.

    colori camere1   2  3   4  5

    Read more

    Share:
    home, SPONSORED POST

    TROVARE TEMPO PER SE STESSE

    Questa è stata davvero una settimana di fuoco. Gite della materna, festa di fine anno, cene di classe e varie ed eventuali da aggiungere tra cui il caldo africano che hanno messo a dura prova la mia resistenza. Per questo ieri, in uno dei rari momenti in cui quella sul metro dorme di pomeriggio (evidentemente atterrata dal caldo) ho trovato un momento per sdraiarmi sul divano per riflettere un po’.

    Dopo l’arrivo di GI, la parola “tempo per me” è diventata, per un lungo periodo, un miraggio. Ogni mamma lo sa, cambiano le priorità e si finisce con dimenticarsi di se stesse. Non so voi ma io in certe situazioni ho avuto l’impressione di essermi giocata un bel po’ di neuroni. Sta di fatto che inizio da poco a rinsavire e a dedicare un po’ di tempo a me stessa.foto caramelle 1

     

    Read more

    Share: