Follow:
Browsing Category:

home

    home, Sponsored post

    TROVARE TEMPO PER SE STESSE

    Questa è stata davvero una settimana di fuoco. Gite della materna, festa di fine anno, cene di classe e varie ed eventuali da aggiungere tra cui il caldo africano che hanno messo a dura prova la mia resistenza. Per questo ieri, in uno dei rari momenti in cui quella sul metro dorme di pomeriggio (evidentemente atterrata dal caldo) ho trovato un momento per sdraiarmi sul divano per riflettere un po’.

    Dopo l’arrivo di GI, la parola “tempo per me” è diventata, per un lungo periodo, un miraggio. Ogni mamma lo sa, cambiano le priorità e si finisce con dimenticarsi di se stesse. Non so voi ma io in certe situazioni ho avuto l’impressione di essermi giocata un bel po’ di neuroni. Sta di fatto che inizio da poco a rinsavire e a dedicare un po’ di tempo a me stessa.foto caramelle 1

     

    Read more

    Share:
    home, Sponsored post

    MOKKA Y – Cartunia Design

     Da qualche giorno, è arrivata a casaGI una nuova lampada che aggiunge calore anche al nostro allestimento natalizio. Quando ho ricevuto il pacco dal corriere credevo si fossero sbagliati perché sembrava un grande quadro imballato. In realtà era la nostra lampada, smontata, alloggiata nel pannello di taglio e pronta da montare. In poche semplici mosse la Mokka Y di Cartunia Design era pronta ad illuminare il nostro living.
     mokka-y

    Read more

    Share:
    home, Sponsored post

    #RACCONTIDICASA – stirare è facile

    Alzi la mano chi ama stirare, io non lo farò di certo.
    Stiro veramente lo stretto necessario, sto molto attenta quando stendo la biancheria per evitare di trovarmi pile di vestiti stropicciati e mai e poi mai mi vedrete stirare slip ed asciugamani. Ma alcune cose le devo proprio stirare, non ne posso fare a meno. Le camicie, le lenzuola ed affini appena usciti dal vortice stropicciante della lavasciuga e le stoffe che uso nei progetti te.cu. design.
    Quando si è rotta il ferro a caldaia, mi è preso un colpo. Momentaneamente sostituito con un normale ferro da stiro, sono entrata in sciopero. Poi è arrivato lui, Philips Perfectcare pure e forse non mi pesa nemmeno più tanto stirare.

     

    Una vera rivoluzione anche per chi è già abituato ai ferri a caldaia.

    Prima cosa è davvero compatto, leggero e dal design innovativo ed accattivante.
    La piastra ha un sistema di bloccaggio alla base che permette di spostarlo con facilità senza che questa possa cadere. Inoltre è sicuro contro le bruciature perchè la piastra si incastra completamente all’interno. Non sarò più costretta a posizionare il ferro sul balcone nell’attesa che si raffreddi, ho sempre il terrore che Gi possa scottarsi.
    Ma la grande rivoluzione consiste nella tecnologia OptimalTEMP. Perfectcare pure permette di stirare i capi senza dover impostare e regolare la temperatura. E vi sembra poco? Non dovremmo più aspettare la giusta temperatura  e non dovremmo più pulire la piastra intaccata da qualche tessuto malandrino! Avete lasciato la piastra sull’asse da stiro? Non preoccupatevi, la stessa tecnologia preserverà il piano d’appoggio, bye bye buchi sui tessuti….
    E’ anche ecologico, perchè oltre alla funzione eco, si posiziona in standby se non lo usate per alcuni minuti e successivamente si spegne da solo se l’attesa è prolungata.
    Per finire è munito di una speciale cartuccia anticalcare PureSteam che riduce drasticamente la presenza di calcare nell’acqua.

     

    Serve aggiungere altro? Ovviamente non morirò dalla voglia di stirare appena torno a casa, ma avere un ferro così facilita  velocizza sicuramente il lavoro.
    Ed è stata una vera mano santa quando ho dovuto stirare con cura e precisione i grembiuli e altri soft toys che dovevano farsi un viaggio fino al Festival dell’Handmade di Verona.
    [sponsored post]
    Share: