Follow:
INTERIOR & HOME DECOR

FENG SHUI – COME ARREDARE LA CUCINA

Siamo arrivati all’ottavo appuntamento con il Feng Shui e oggi parleremo dellla cucina. Vediamo quindi quali sono le regole principali quando dobbiamo posizionare e arredare la cucina del nostro appartamento.

La cucina ideale nel Feng Shui è un ambiente pratico, luminoso, con ampi piani di lavoro e ben areato. Gli arredi devono essere posizionati in modo da garantire sufficiente luce, un buon ricambio d’aria e spazio per lavorare.

(newzealanddesignblog.com)

 

Secondo il Feng Shui, ogni cucina dovrebbe essere ricca di luce, spaziosa, ariosa e preferibilmente con una pianta rettangolare. La cucina è un ambiente Yang perché è associata al fuoco e all’attività e dovrebbe essere ben illuminato e asciutto.

(Euromobil)

 

Una regola base del Feng Shui è quella di mantenere il più possibile distinti i luoghi dedicati alla preparazione del cibo da quelli in cui viene consumato il pasto. Per questa disciplina in effetti, la cucina abitabile, non è considerata energicamente positiva. Meglio una cucina con zona pranzo separate.

Gli arredi principali sono i fornelli, il forno, il lavello, il frigorifero e il piano di lavoro. Il lavello e frigorifero (freddo quindi Yin) presentano una funzione ed energia opposta a fuochi e forno (caldo, Yang). Non dovrebbero essere posizionati adiacenti e per questo motivo, dovrebbero esserci sempre almeno 60 cm tra lavello e fornelli.  Evitate di posizionare il forno/fornelli di fronte al lavello/frigorifero perché queste conformazioni portano litigi tra le persone.

Gli elettrodomestici possono causare stress a causa dei forti campi elettromagnetici che emanano, ecco perché bisognerebbe evitare di concentrarli tutti in un punto ma posizionarli in modo armonico all’interno della stanza.

Evitate di posizionare i fornelli sotto la finestra, vicino ad un angolo o sotto una trave per non causare dispersioni energetiche e influssi negativi. Il lavandino sotto la finestra è invece consentito. Importante anche la posizione della porta rispetto al piano di lavoro che dovrebbe essere laterale e non alle spalle. Gli impianti dell’acqua, il lavandino e la lavastoviglie vanno posti verso nord o al limite a ovest poiché il nord è il punto cardinale a cui corrisponde l’elemento acqua mentre i fornelli e il forno vanno posizionati a sud o al limite a est poiché il sud è il luogo del fuoco.

 

Dal punto di vista della disposizione, la cucina che segue la tecnica del Feng Shui dovrebbe essere esposta sempre verso Sud che rappresenta il punto migliore di orientamento. Le aree meno indicate per posizionare la cucina sono il centro dell’abitazione, il nord e il nord ovest.

Se la cucina si trova a nord, è consigliato utilizzare piante o il colore verde (Legno).

Se la cucina si trova a nord ovest, largo ai colori e elementi di Terra.

La porta della cucina non deve essere centrale e frontale alla porta d’ingresso dell’abitazione. Soprattutto fuochi e forno non dovrebbero essere di fronte alla porta, stessa cosa per il televisore. La cucina non deve essere posizionata vicino alle camere da letto perché disturba il riposo degli occupanti.

La cucina  non dovrebbe essere vicina al bagno perché diminuisce il Chi. Siccome, per una questione di tubazioni e scarichi, questa disposizione è molto frequente, è sufficiente che il rivestimento del muro del bagno sia fatto interamente in piastrelle. Queste fungeranno da “cuscinetti isolanti” per attenuare l’energia.

La cucina non deve essere in una zona di passaggio, perché anche in questo caso le energie e il Chi sarebbero compromessi.

No al pavimento in legno che rappresenta il materiale del relax e del riposo e andrebbe usato nella zona notte, dove tende a sottrarre energia al cibo e a chi lo prepara. Meglio piastrelle di forma regolare.

(Euromobil)

Quali colori scegliere per la cucina? Secondo il Feng shui, alcuni colori andrebbero evitati per troppo Yin. Tra questi ci sono il blu scuro, il bianco puro, i grigi freddi, tutti i colori freddi e riflettenti, e tutte le grandi superfici di colori troppo forti, che possono disturbare l’attività del nostro organismo. Andrebbero quindi scelti colori chiari per le pareti, colori pastello e il giallo perché colore legato alla terra e al cibo.

 

 

(immagine di copertina – https://www.boligliv.dk)

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Previous Post Next Post

No Comments

Leave a Reply

my pinterest

Archivi

NON PERDERTI I MIEI POST

Tag